Come utilizzare Google Maps: funzionalità per le aziende

Google Maps è divenuto nel tempo uno strumento strategico per il business, vi sono funzionalità per gli utenti al fine di migliorare l’esperienza di ricerca locale, nel tempo è divenuto un ottimo aiuto per le aziende che si affidano alla piattaforma per raggiungere i propri clienti, vedremo inoltre presto funzionalità ed integrazioni in ottica ecommerce.
Indubbiamente un utile strumento che non puo’ più essere escluso dalle strategie di marketing. La visione di questo sviluppo sembra portarci nel prossimo futuro verso l’integrazione tra ecommerce ed attività locali.

Nel corso degli anni, Google Maps è diventato lo strumento principale utilizzato dalle persone per trovare indicazioni stradali, controllare le condizioni del traffico e cercare luoghi con Street View, ma c’è molto di più, soprattutto a vantaggio delle aziende. Di seguito citiamo alcune delle funzionalità che potete attivare fin da subito qualora aveste la vostra attività locale rivendicata. (Per richieste di rivendicazione della vostra attività su Google scriveteci alla email [email protected])

Come inviare messaggi ai clienti da Google Maps e Search

Google fornisce funzionalità di messaggistica in Maps e direttamente in Search per facilitare la comunicazione tra le aziende e i loro clienti.

Le attività con un profilo verificato possono ora inviare messaggi ai clienti direttamente dall’app Google Maps. I messaggi dei clienti verranno visualizzati nella sezione dei messaggi aziendali e nella scheda degli aggiornamenti.

La messaggistica può essere attivata o disattivata dal pannello delle impostazioni delle app Google Maps e Google My Business. Google aggiungerà presto la possibilità per le aziende di vedere e rispondere ai clienti sul desktop aggiungendo messaggi direttamente nella Ricerca. I clienti possono già utilizzare la messaggistica aziendale dai risultati di ricerca quando visualizzano un profilo Google My Business. Oltre a fare clic sul pulsante “Messaggio” del profilo d’attività, i clienti possono ora generare una conversazione da qualsiasi post creato in Google My Business dalle aziende.

L’esempio seguente mostra come appare il nuovo pulsante “Messaggio” su un post inserito da un’attività.

Come utilizzare domande e risposte in Google Maps

I proprietari di attività commerciali, quindi con una scheda rivendicata in Google My Business (seguitamente GMB) possono rispondere alle domande dei clienti in Google Maps visitando il loro profilo aziendale e rispondendo a qualsiasi richiesta.

Strategicamente ed in maniera semplificata, qualora non vi fossero domande inviate tramite la scheda in Google Maps, i titolari di attività commerciali, possono generare la sezione “Domande e Risposte” inserendo tali informazioni autonomamente, ovvero simulando di essere utenti/clienti della propria attività ma accedendo tramite un altro profilo Google diverso da quello utilizzato per rivendicare la scheda GMB. Basterà visitare la scheda dell’attività commerciale e cliccare sul pulsante “Fai una domanda”. Da considerare che “al momento” Google Maps non mostra i nomi delle persone che creano domande, il che significa che i proprietari di attività potranno auto-alimentare questa sezione e renderlo visibile a tutti organicamente. Importante sarà inserire domande e risposte di interesse per i clienti, il consiglio è di inserire domande prendendo spunto dalla reali richieste che i vostri clienti vi hanno proposto in passato.

Come utilizzare i post di Google

Si anche tramite GMB si possono direttamente pubblicare post della propria attività, come ad esempio fate più comunemente per i social come Facebook, Instagram, Twitter e Linkedin. I post verranno visualizzati dai clienti quando visualizzano la scheda di un’attività commerciale.

I Google Post possono essere pubblicati seguendo i passaggi seguenti:
– Apri l’app Google Maps.
– Assicurati di aver effettuato l’accesso con l’account che hai utilizzato per registrarti a Google My Business.
– Apri il tuo profilo aziendale.
– Tocca Promuovi e tocca il tipo di post che desideri creare.
– Scegli quali elementi aggiungere al post. Le opzioni di inserimento del post includono foto, video, testo, eventi, offerte o pulsanti.
– Tocca Anteprima per vedere come apparirà il post agli altri utenti.
– Tocca Pubblica quando hai completato la compilazione del post.

Vi sono ulteriori attività da effettuare costantemente, giornalmente e settimanalmente su Google Maps tramite la gestione della GMB, tra i vari suggerimenti che possiamo indicarvi vi è quello di curare nel modo migliore l’inserimento delle foto della vostra attività nell’apposita sezione all’interno della scheda relativa in GMB, in particolare inserendo foto degli esterni e degli interni dell’attività e le foto dei vostri prodotti. Vedremo tra qualche tempo l’importanza dell’inserimento di foto dei vostri prodotti in Google Maps tramite GMB.

Nuovi formati di annunci per le campagne locali

Anche nel campo della local advertising l’evoluzione è in corso, sono stati attivati nell’ultimo periodo nuovi formati di annunci per le campagne locali come gli annunci con suggerimento automatico. Tali annunci mostrano informazioni in base alla posizione del ricercatore. Quando un utente che effettua una ricerca si trova “nelle vicinanze” e cerca un prodotto o un servizio correlato in Google Maps, l’annuncio suggerirà automaticamente a tale utente l’inserzione pubblicitaria di riferimento.
L’esempio fornito da Google per spiegare questa promozione locale è che se cerchi [cambio olio] in Maps, Google potrebbe mostrare un annuncio per un garage vicino alla tua posizione attuale.

L’invito a tutte le aziende è quindi quello di curare al meglio l’aspetto della propria attività presente in Google Maps, sarà uno strumento semplice ed immediato per dare visibilità alla vostra attività.

Richiedi il servizio di web marketing per la tua azienda. Contattaci per un'analisi gratuita e preliminare del tuo sito web

    Privacy (richiesto). Ho letto l’informativa Privacy (leggi qui) ed acconsento al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi indicate, per poter quindi trattare i miei dati personali al fine di rispondere alla richiesta da me inviata.